INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Osservatorio
Archivio: Showroom

Osservatorio

Il nuovo format culturale di Cantiere Galli Design
Data Pubblicazione: 1 March 2018

Osservatorio è il nuovo progetto di Cantiere Galli Design ideato insieme a Domitilla Dardi, per dare voce ai talenti della capitale che operano nel mondo del design.


Festa, il primo appuntamento della rassegna, ha visto esposte le opere luminose di Sabina Belfiore Lucovich insieme alle ceramiche di Coralla Maiuri

Luminarie, la realizzazione evocativa di Sabina Belfiore Lucovich, è uno studio espressivo sulla luce, in continua evoluzione, definita ed interpretata unicamente attraverso pattern e piccoli punti luce. Forme minimali, eteree, ipnotiche e silenziose, realizzate a mano con puro rame e micro led.

Coralla Maiuri presta la sua forte sensibilità alla creazione di ceramiche e porcellane che sembrano sognanti e familiari allo stesso tempo. Le sue collezioni da tavola si ispirano all’arte rinascimentale e barocca, alle realizzazioni dell’artigianato italiano e alla natura. 

Osservatorio si affianca così a Una Stanza tutta per sé, arricchendo il programma culturale di Cantiere Galli Design.

Il nuovo progetto prevede tre appuntamenti durante il corso del 2018 in cui diversi progettisti della capitale sono chiamati a realizzare, all’interno degli spazi di Cantiere, un’installazione site-specific che esprima la loro filosofia progettuale e concezione di sperimentazione artistica.

 

 

Previous Next
Now Reading:
New VitraHaus Loft
Archivio: Showroom

New VitraHaus Loft

L’installazione ideata da Raw-Edges combina aree living a workspace creando un inaspettata combinazione di diversi collage di prodotti Vitra e Artek
Data Pubblicazione: 28 February 2018

Il duo di designer israeliani Raw-Edges ha rinnovato gli interni del VitraHaus Loft.

Per la loro installazione, i designer di stanza a Londra hanno messo assieme un mix colorato di aree living e spazi di lavoro in imprevedibili allestimenti giocosi, utilizzando un collage diversificato di prodotti Vitra e Artek.

Shay Alkalay e Yael Mer hanno creato un ambiente colorato al quarto piano della VitraHaus, dove hanno perfino immaginato di poter vivere insieme ai loro due figli.

L’approccio spensierato di Raw-Edges nell’uso dei materiali, dei colori e dei prodotti è un tratto distintivo della loro opera in generale. Altri fattori chiave dell’installazione sono il movimento, l’improvvisazione e la sorpresa.

Per Raw-Edges è stato fondamentale creare un ambiente spontaneo, realistico e soprattutto sereno.

Il film A Makinig-Of-film https://www.vitra.com/en-ch/magazine/details/happy-places

Previous Next
Now Reading:
Shiseido The Store
Archivio: Showroom

Shiseido The Store

Un inedito progetto di interior design (e di trucco) di Nendo a Ginza, Tokyo
Data Pubblicazione: 28 February 2018

Shiseido, la più grande azienda di cosmetici del Giappone, nasce nel 1872 a Ginza come prima farmacia in stile occidentale.

Ora Shiseido The Store, dopo il progetto di ristrutturazione ideato da Nendo, ha quattro piani, ognuno dei quali offre vari servizi, spazi e funzioni: vendita di cosmetici e di prodotti destinati a turisti stranieri; saloni per la cura della pelle e di bellezza, uno studio fotografico, un bar, uno spazio per eventi e cabine private per consulenze.

Il concept dell’interior design si basa su un parallelismo tra le fasi di costruzione e quelle del trucco.

Quando si prepara un muro o un pavimento per prima cosa si applica il sottofondo, quindi gli strati di pittura o di lucidatura, infine un rivestimento protettivo. Il trucco segue un ordine simile: per prima cosa si applicano i prodotti per la cura della pelle, quindi il primer e il fondotinta per la base, poi tocchi di colore, come rossetto e ombretto.

Queste somiglianze sono state l’ispirazione per rinnovare lo spazio, ‘applicando il trucco’ all’interno del negozio. Sono infatti stati utilizzati prodotti Shiseido e materiali correlati per superfici e finiture.

Sulle pareti erano state usate carte fatte di spugne di cotone spalmate sottili: illuminate da sotto, emettono una luce soffusa. L’olio di camelia – un ingrediente chiave per Shiseido, soprattutto nei prodotti per la cura dei capelli – è stato applicato a prodotti naturali non lavorati, come sul legno per dare una piacevole finitura invecchiata.

L’ombretto è stato stratificato sulle pareti con pennelli per il trucco per dare una finitura simile al marmo e lo smalto per unghie è stato mescolato nella pittura utilizzata per il soffitto, donando così un sottile luccichio.

Tocchi nascosti, che hanno le loro radici nel senso giapponese della bellezza, e sono una perfetta espressione di Shiseido.

Previous Next
Now Reading:
Design Republic a Milano
Archivio: Showroom

Design Republic a Milano

Lo store che seleziona il meglio del design nordico apre il suo secondo punto vendita milanese in piazza del Tricolore 2
Data Pubblicazione: 27 February 2018

Il nuovo negozio di Design Republic si sviluppa su due piani, per un totale di 500 mq a cui si aggiungono i 300 mq del recupero del magazzino in stile vecchia Milano, dove verranno trasferiti gli uffici e la gestione dell’e-commerce, e che diventerà uno spazio per eventi, shooting e presentazioni.

Lo store di piazza del Tricolore riprende il format del primo in corso di Porta Ticinese 3, con l’obiettivo di veicolare mobili, complementi d’arredo e accessori di qualità a prezzi accessibili per un pubblico ampio, accomunato dalla passione per il design e la curiosità per le novità.

Il focus pensato da Marco e Giulia Mornata, titolari del marchio, anche per questo nuovo spazio è il New Scandinavian: ad oggi Design Republic è infatti il punto di riferimento in Italia per brand come Hay, Gubi, &tradition, Muuto, Normann Copenhagen, Playtipe.

Dal 1° marzo, la collezione Kitchen Market di Hay sarà in vendita in esclusiva nei due store milanesi oltre che sullo shop online designrepublic.com.

Per il lancio della collezione e per inaugurare il nuovo store, il duo di creativi Simple Flair realizza un’installazione con gli accessori firmati da Hay.

La co-fondatrice e direttrice creativa di Hay Accessories, Mette Hay, si è avvalsa della competenza dello chef danese Frederik Bille Brahe per selezionare gli oggetti più utili e indispensabili per le cucine di oggi.

Molti dei pezzi della collezione sono ispirati all’Italia: accessori retrò senza tempo, che richiamano un immaginario fatto di tovaglie a quadretti, bar sport e musica da balera.

Previous Next